cem-sicurezza-e-sostenibilita-ambientale2

CEM saluta il 2019 con un evento speciale: “Sicurezza e sostenibilità ambientale – Cantieri aperti al confronto”

Sicurezza e sostenibilità ambientale – Cantieri aperti al confronto è il nome che abbiamo scelto per l’evento che ha celebrato la chiusura dell’anno lavorativo: si è svolto nella nostra sede di Rotondi (AV) lo scorso 16 dicembre. 

L’obiettivo principale è stato riunire tutti i nostri collaboratori per offrire un momento di riflessione su tematiche riguardanti la sicurezza,  la sostenibilità ambientale, la protezione e la prevenzione nell’ambito lavorativo: temi importantissimi, al centro del dibattito sul mondo del lavoro. 

La parola è stata data agli esperti del settore che, guidati dalla giornalista Giusy Iachetta, si sono susseguiti sul palco dando il loro interessante contributo. 

Abbiamo iniziato con il benvenuto e i saluti della proprietà – Sergio Finelli – per poi passare al primo intervento della serata: il dott. Alessio Adamo – HSEQ Manager Costruzioni Edil Metal – che ha spiegato il valore della sicurezza sui luoghi di lavoro e l’importanza della prevenzione. 

A seguire gli interventi dei consulenti per la formazione: Alessandro Carpentieri ha analizzato i danni che causa l’uso e l’abuso di alcol nell’edilizia, Silvio Carpentieri ha esaminato i concetti legati alla BBS ossia la gestione della sicurezza basata sui comportamenti; il prof. Michelangelo Raccio – Docente di Economia e Management dell’Ambiente presso l’Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli – ha spiegato un modello integrato di sicurezza e sostenibilità ambientale e, infine, l’ing. Massimo Seneca ha mostrato l’impegno di CEM sul tema della sostenibilità ambientale attraverso un esempio concreto: l’intervento di salvaguardia di 65 piante di ulivo – espianto e successivo reimpianto – svoltosi ad Andria (BT) a maggio 2019. 

Il meeting  si è concluso con un buffet offerto a tutti i presenti, lo scambio di auguri e l’appuntamento al prossimo anno.